I Gaoru in Italia

Anche se in Italia è molto forte la presenza della Weaver, il nord delle Alpi possiede ancora una popolazione di lupi e la Nazione Garou mantiene la sua presenza anche qui. Molti dei Garou che vivono in Italia appartengono alle Tribù dei Glass Walkers, dei Bone Gnawers, delle Black Furies e dei Get of Fenris. In piccoli gruppi sono presenti anche Children of Gaia, Red Talons, Shadow Lords e Silver Fangs. Oltre a questi Garou vi sono anche un numero imprecisato di membri delle cinque rimanenti Tribù che però non controllano alcun Caern.

Glass Walkers e Bone Gnawers sono in rapporti molto amichevoli. Uniti nel controllo delle aree urbane, collaborano attivamente muovendosi nei loro relativi ambiti di influenza. Molto rari sono i dissapori fra queste due Tribù

Non tutti però vanno sempre d'amore e d'accordo. Infatti vi è un'antica rivalità tra Black Furies e Get of Fenris che, sebbene si sia attualmente mitigata, ancora si fa sentire. I Children of Gaia cercano di agire da mediatori tra queste due Tribù, impresa non sempre facile.

I Red Talons stanno combattendo una dura lotta contro l'estinzione dei loro kinfolk lupi nelle regioni centrali della penisola. Alcuni temono che il pericolo incombente porti i membri di questa tribù a compiere scelte troppo estreme nella lotta per la sorpavvivenza: Children of Gaia per primi.

I Silver Fangs possedevano una presenza molto forte in Italia ai tempi dell'Impero Romano. Ci pensarono i Get of Fenris a porre rimedio a questa situazione nel periodo della Caduta dell'Impero. Oggi i Silver Fangs sono presenti in numeri più modesti rispetto a un tempo ed i rapporti si sono nuovamente stabilizzati con i Get of Fenris. Per come la vedono i Silver Fangs, tutte le terre appartengono di diritto a loro, quindi i territori italici sono solo lasciati sotto la custodia dei Get of Fenris finché sarà necessario.

Gli Shadow Lords giunsero in Italia con le orde dei barbari come i Get of Fenris, ma la loro presenza fu sempre molto meno evidente e ben nascosta. Oggi questa tribù può vantare la presenza di alcuni branchi nella penisola, ma la loro situazione non è molto migliore di quella dei Silver Fangs.

Silver Fangs e Shadow Lords hanno visto recentemente aumentare l'afflusso di kinfolk grazie all'ondata di immigrazione dai Paesi dell'Est cominciata negli anni '90.

Silent Striders, Stargazers, Wendigo, Uktena e Fianna possiedono presenze del tutto marginali, che spesso non superano una decina di Garou in tutta Italia (se non meno). Comunque anche i membri di queste Tribù possono avere motivazioni personali per restare lontani dalle loro terre tribali e voler contribuire a difendere le sorti della penisola.

 

Al volgere del Millennio

I Gaoru sono sempre stati presenti in Italia fin da quando nemmeno esisteva l'Impero Romano. L'Italia è stato per molti secoli un Paese dove il progresso si è fatto largo prepotentemente, patria di grandi pensatori e artisti. La presenza della Weaver è emersa in modo preponderante alla fondazione di Roma, per poi espandersi e contrarsi a intervalli regolari fino ai Tempi Moderni.

Per questo motivo i Glass Walkers sono da tempo la Tribù più numerosa presente in Italia. Lo sviluppo delle città ha naturalmente condotto i membri della Tribù verso i luoghi in cui era possibile tenere sotto controllo le sorti del più alto numetro di esseri umani possibile.

I Red Talons, anticamente tribù ampiamente rappresentata in Italia, si vedono ora a rischio di estinzione e provano un profondo disprezzo non solo per il Wyrm, ma anche per la Weaver che sembra intenzionata a strappare loro gli ultimi domini rimastigli nell'Italia centrale.

Fino al volgere del Millennio, i Garou si sono impegnati a scovare il Wyrm e distruggerlo e a risovlere alcune antiche rivalità tra le loro Tribù, disinteressandosi delle attività degli altri sovrannaturali.

 

Il Wyrm scatenato

1 Novembre 2003, conosciuta dai vampiri come la Notte dei Pugnali. I Garou la chiamano la Notte delle Zanne Corrotte. Un conflitto su larga scala interessò il mondo dei vampiri. I Garou inizialmente pensarono che fosse un'ottima idea lasciare che i succhiasangue si eliminassero a vicenda, ma mano a mano che una delle due fazioni stava ottenendo il predominio, spiriti del Wyrm si scatenarono in tutta la penisola in quantità mai registrate prima, le possessioni dei Bane si moltiplicarono e molti esseri umani finirono per diventare Fomori contaminati dal Wyrm. I metodi violenti e sanguinari della fazione di vampiri che stava assumendo il predominio avevano permesso alle forze del Wyrm di scatenarsi come mai era accaduto prima. I Garou si ritrovarono dopo la Notte delle Zanne Corrotte a dover combattere una moltitudine di nemici, costringendoli a voltare ancora una volta le spalle a ciò che accadeva nella società dei vampiri.

 

L'Era dell'Apocalisse

Proprio quando i Garou pensavano che la situazione non potesse peggiorare, il periodo più oscuro per la Nazione Garou ebbe inizio. Assediati da ogni lato, i Garou fecero l'unica cosa che pareva sensata: si concentrarono nella difesa dei Caern. Questi luoghi erano già stati minacciati nel corso del secolo precedente dalla continua espansione delle aree urbane, ma adesso rischiavano di cadere per mano dei continui attacchi delle creature del Wyrm e dei Black Spiral Dancers. La battaglia senza sosta dei licantropi non riuscì a contenere l'ondata degli attacchi e i Caern caddero uno dietro l'altro. Soltanto un Caern della penisola sopravvisse alla distruzione, il Caern della Luna Rossa nel Parco di Monza, custodito dai Glass Walkers.

 

Il Caern della Luna Rossa

Si tratta di un Caern molto antico, che  più volte nell'arco della storia è passato di mano. Molti secoli orsono i Fianna difendevano questo Caern, quando la presenza dei celti in Italia era ancora forte nel nord. L'espansione dell'Impero Romano segnò la cacciata dei celti da quelle zone e i Fianna si videro costretti a seguire i loro consanguinei sempre più a nord, lasciando il Caern ai Silver Fangs che si erano mescolati con i romani tramite legami di parentela.

Per secoli questo luogo sacro venne detenuto dai Silver Fangs, finchè le invasioni barbariche non costrinsero la Tribù ad abbandonare questi territori che vennero presi in consegna dagli Shadow Lords giunti in Italia a seguito dei loro consanguinei germanici. Il Caern rimase sotto la protezione di questa Tribù fino al 1500, quando a seguito della concreta minaccia della sua completa distruzione a causa delle forze del Wyrm, gli Shadow Lords dovettero spegnere il cuore del Caern per evitare che venisse corrotto. Nella battaglia contro le forze del Wyrm tutti i Garou del Sept si sacrificarono fino all'ultimo e per secoli il Caern rimase inattivo e nascosto.

All'alba del 1900, un branco di Glass Walkers riscoprì il Caern addormentato e si mise all'opera per rimetterlo in funzione dotandolo di un nuovo Totem. L'impresa richiese alcuni decenni, ma finalmente, attorno al 1950, il Caern riprese vita e il Sept della Luna Rossa come viene attualmente concepito ebbe inizio.

Fino all'Era dell'Apocalisse il Caern prosperò, tornando ai fasti della sua gloria passata. I Glass Walkers accettarono di buon grado l'aiuto dei Bone Gnawers nella difesa del luogo sacro, un'intesa che sopravvive ancor oggi.

Molti furono i sacrifici richiesti per la difesa del Caern della Luna Rossa quando il Wyrm rivolse la propria attenzione alla distruzione totale dei luoghi sacri a Gaia. Mentre nel mondo la lotta disperata per la salvezza dei Grandi Caern veniva portata avanti, i Glass Walkers e i Bone Gnawers idearono un piano per nascondere il Caern della Luna Rossa e ricacciare indietro le ondate di attacchi dei servitori del Wyrm. Questo piano venne ideato da cinque anziani noti come Dredd Justice, Voce di Sventura, Marco 'Lama Sottile' Ferretti, Canto della Rivalsa e Ultima Parola, due Glass Walkers e tre Bone Gnawers. Il piano riuscì, ma richiese il sacrificio dell'interno Sept, a parte i cinque anziani che utilizzarono la loro forza vitale per mantenere il rituale che nascose il Caern agli avidi occhi dei servi del Wyrm.

 

La Profezia della Luna Rossa

Il 2014 vide una situazione praticamente immutata. Sebbene la pressione delle creature del Wyrm e dei Black Spiral Dancers fosse per il momento sotto controllo, essi ancora tramavano nell'ombra e conducevano i loro affari pressocché indisturbati in una Milano infestata dai vampiri. I Garou non sopportavano questa situazione, ma dovevano fare buon viso a cattivo gioco se volevano sperare di poter continuare a proteggere Monza e il Caern della Luna Rossa e a istruire le nuove generazioni che avrebbero potuto sostituire i tanti valorosi caduti in battaglia. Gli Anziani riunirono alcuni giovani e promettenti Garou per formare gli eroi che avrebbero dovuto proteggere il Caern nel futuro dalle numerose minaccie che lo assediavano.

Il fatto più importante emerso attorno a Settembre 2014 fu l'emergere di una profezia che sembrava riferirsi proprio al Caern della Luna Rossa. Gli sforzi dei Garou per comprendere la profezia ebbero  successo dopo quasi un anno di tentativi e svariati avventurosi viaggi nell'Umbra. Tredici sigilli che predatavano persino la presenza dei Fianna nei terrirori del Caern erano in pericolo e la loro distruzione avrebbe scatenato un'entità del Wyrm di immane potenza imprigionata millenni orsono sotto all'attuale Parco di Monza.

A questa rivelazione seguirono numerosi scontri con esseri corrotti dal Wyrm, Bane e Black Spiral Dancers, che tentarono numerose volte di rompere i sigilli. Solo gli sforzi dei branchi del Sept della Luna Rossa si frapposero tra le orde corrotte e il loro insano proposito.

Dal 2016, per due anni i nuovi Branchi cui è stata affidata la difesa e la custodia del Caern di Monza hanno lottato per impedire ai Black Spiral Dancers di riuscire nel loro intento. a prezzo di grandi sacrifici e perdite, ci sono riusciti.

 

Un Nuovo Inzio

Il risveglio dell'entità del Wyrm dormiente sotto Monza è stato impedito, ma nuove sfide si profilano all'orizzonte per il Sept della Luna Rossa. Gli Anziani che hanno radunato la nuova generazione sono stati richiamati altrove per servire Gaia, e ora il peso del mantenere il Caern intatto ricade solo sulle nuove leve. 

I Silver Fangs hanno di nuovo intenzione di reclamare quelli che considerano loro antichi territori concessi ad altre Tribù; soprattutto ora che quello di Monza è l'unico Caern stabile rimasto in Italia, questo rappresenta un problema sempre maggiore. Nuove nubi minacciose si addensano all'orizzonte per i Garou.